Prati di Gries

Una torre per social housing dalla vocazione green-alpina

Quale interventoProgettazione architettonica
Per quale risultatoSocial housing
In quale luogoBolzano - Italia
Per quale clienteIPES Brunico
Con quali partnerAEI Progetti; Bios-Is
Quando2020
Dove siamo adessoProgetto — Concorso

FONTI
ENERGETICHE

RISORSE

QUALITÁ
INTERNA

Salubrità di materiali e finiture

Ventilazione trasversale
Comfort visivo

SOSTENIBILITÁ
SOCIALE

La nuova torre di Prati di Gries interpreta una domanda abitativa di edilizia sociale in chiave contemporanea e sostenibile.

Si inserisce in modo armonioso nel contesto, con cui dialoga attraverso le terrazze perimetrali e le logge a tripla altezza.
I locali dedicati ai servizi di quartiere e alle attività sociali ai piani terra e primo creano un ponte fra la piazza antistante e il nuovo parco retrostante. Gli esterni totalmente car-free offrono a bambini, ragazzi e adulti molteplici attività per il tempo libero.

L’ampio colonnato al piano terra esposto a sud e ovest, permette la fruizione degli spazi esterni anche nel periodo più freddo, estendendo così i luoghi di aggregazione invernale anche all’esterno.
La scelta del legno, materiale naturalmente sostenibile e ampiamente disponibile a livello locale, come elemento costruttivo prevalente del fabbricato contribuisce a ridurre l’impatto dell’edificio nel suo ciclo di vita, grazie alla possibilità di completo riutilizzo in fase di dismissione.

Weber-Architects-Firenze-VI 02 verticale

L’ampio sporto di gronda, in legno all’intradosso, costituisce un evidente richiamo alla tradizione costruttiva alpina, consentendo di proteggere le facciate dalle intemperie, a vantaggio della loro durabilità.

Weber-Architects-Firenze-GR 02
Weber-Architects-Firenze-GR 03 01

La struttura ibrida in cemento armato, acciaio e x-lam permette di sfruttare le potenzialità dei materiali e di assicurare un buon grado di prefabbricazione.

Weber-Architects-Firenze-GR 07
Weber-Architects-Firenze-GR 08

La distribuzione planimetrica consente di avere tutte le zone giorno esposte correttamente a sud-est/sud-ovest per massimizzare i guadagni solari passivi, con layout interni che favoriscono la ventilazione trasversale.

Per Approfondire

Weber-Architects-Firenze-GR 06 e1652804997493

Il complesso, collocato in classe Casaclima A Plus, ospiterà circa 35 unità abitative e servizi di quartiere e sorgerà all’interno del nuovo quartiere denominato “Prati di Gries”, votato alla sostenibilità ambientale.
La struttura ibrida in cemento armato, acciaio e x-lam permette di sfruttare al meglio le potenzialità dei materiali, in termini di prestazioni strutturali, tempi di esecuzione e semplicità di manutenzione. La predominanza del legno consente di ridurre l’impronta di CO2 del fabbricato e, insieme alla struttura in acciaio, garantisce un ottimo grado di prefabbricazione e assemblaggio a secco, per una flessibilità degli interni massima.

Una caratteristica forma ad L, simmetrica e compatta, consente di avere tutte le zone giorno esposte correttamente a sud-est/sud-ovest per massimizzare i guadagni solari passivi, con layout interni che favoriscono la ventilazione trasversale.
Particolare attenzione è stata rivolta alla progettazione dettagliata di balconi e logge: i primi con gli intradossi in gradienti di verde e parapetti a densità variabile costituiscono lo spartito che dona armonia alla facciata. Le logge a tripla altezza, con l’importante presenza della vegetazione, donano un forte carattere identitario alla torre rafforzando la vocazione green dell’edificio.

L’isolamento dell’involucro limita le asimmetrie termiche: per rispondere ai bassi fabbisogni energetici è sufficiente integrare il sistema di ventilazione con una batteria termica, semplificando la struttura impiantistica del fabbricato, alimentata dalla rete di teleriscaldamento.
Negli ambienti domestici, la scelta di finiture, rivestimenti e arredi con componenti prevalentemente naturali non trattati e privi di VOC e formaldeide, insieme alla presenza di verde e ad una ventilazione ottimale, contribuiscono a elevare il benessere psico-fisico degli abitanti.

La copertura ospita un impianto fotovoltaico da 20 kWp, a copertura dei servizi condominiali quali ascensore, utenze degli spazi dedicati alle attività sociali, scale e locali tecnici.